Evento “Piolanti in Cava 2023”: più di 30 mezzi accessibili al pubblico tra movimento terra, mezzi d’opera e allestiti

È uno di quegli eventi che di solito, per la loro complessità, organizzano solo le “casi madri”. E invece no. Stavolta è stata un’azienda…

È uno di quegli eventi che di solito, per la loro complessità, organizzano solo le “casi madri”. E invece no. Stavolta è stata un’azienda del territorio, ovvero il Gruppo Piolanti di Forlì, ad organizzare una giornata di prove ed esposizione macchine che ha visto più di 30 mezzi dispiegati e accessibili al pubblico tra movimento terra, mezzi d’opera e allestiti.

Un’occasione unica per le circa 400 persone presenti, partite iva e aziende del settore, provenienti principalmente dall’Emilia-Romagna, dalle Marche, dall’Abruzzo e dal Molise, che durante la giornata di Sabato 30 Settembre hanno potuto provare in prima persona e in condizioni reali veicoli da lavoro di diversa grandezza e caratteristiche, presso la “Cava Penserini” di Fano: una location perfetta non solo per l’organizzazione e la completezza di impianti, di risorse minerali e di spazi sia verdi che sterrati adatti agli “stress-test” dei mezzi, ma anche per la splendida cornice paesaggistica nel quale è inserita, tra le colline e il fiume Metauro.

Da mini-escavatori elettrici agli escavatori da 274 qli, dai mezzi gommati a quelli cingolati, passando per mezzi speciali come l’Hydradig e provando tutte le attrezzature disponibili, dalle benne ai martelli demolitori, dai decespugliatori alle pinze. Per non parlare dei mezzi d’opera Mercedes-Benz Trucks e Astra cassonati con vasca ribaltabile, con prove in cava sia a carico vuoto che pieno, su strada sterrata in piano o in salita, con cambio automatico o manuale, con sistemi di controllo digitali o tradizionali, fino ai più avanzati sistemi di sicurezza legati ad automatismi di frenata, di stabilizzazione del carico etc. Ma non solo mezzi d’opera: anche tutti gli allestimenti su autocarro relativi al mondo del calcestruzzo, come pompe, betonpompe e betoniere del marchio CIFA.

L’obiettivo? Presidiare un segmento, quello del “cava-cantiere”, dove da più di 40 anni il Gruppo Piolanti è un punto di riferimento assoluto. Non solo come vendita di veicoli legati ai più importanti marchi del settore (Mercedes-Benz Trucks, Fuso Canter, Unimog, JCB, CIFA, Astra, WAM, Foton), ma anche e soprattutto come servizi al cliente. Servizi spesso non così diffusi su questo mercato di “nicchia” per la complessità del know-how, degli spazi produttivi necessari e degli investimenti: dai 17mila mq di officine specializzate nell’assistenza ai veicoli industriali e commerciali, al servizio di officine mobili dispiegato dalla Romagna al Molise, dalla vendita di ricambi fino al noleggio. Senza tralasciare il servizio “di consulenza” che aiuta i clienti attraverso i finanziamenti o attraverso gli step burocratici e tecnici che portano a fruire degli incentivi statali per il settore.

Tra i marchi premium protagonisti della giornata, spicca sicuramente la “stella” di Mercedes-Benz Trucks. Il Gruppo Piolanti con la “Piolanti Truck srl” è dealer ufficiale dal 2016, e oggi è il punto di riferimento per chi vuole acquistare un truck Mercedes-Benz lungo la dorsale adriatica dalla Romagna al Molise. Durante l’evento sono stati più di 70 i test drive effettuati con i 2 Arocs 41.48 quattro assi con vasca ribaltabile, durante i quali i clienti hanno potuto apprezzare la robustezza, l’affidabilità e la manovrabilità dei mezzi d’opera tedeschi sia a pieno carico che vuoti, anche su strade sterrate in salita. Il tuto naturalmente senza tralasciare i dettagli tecnologici che contraddistinguono le innovazioni firmate Mercedes-Benz. Dal Multimedia Cockpit allo Stability Control Assist, dal Brake Assist di 5° generazione

al sistema antisbandamento, sino naturalmente agli aspetti tecnici che sono il “cuore” delle prestazioni di Arocs: il motore OM471 e il cambio automatizzato PowerShift Advanced.

Oltre agli Arocs con vasca inoltre erano presenti gli Arocs equipaggiati con allestimenti per il calcestruzzo, nello specifico betoniera e pompa per il calcestruzzo. Non poteva poi mancare anche l’Actros L con cabina gigaspace dotato di semirimorchio e anche il veicolo speciale Unimog, che sarà presto protagonista di un altro evento del Gruppo Piolanti nelle prime settimane del 2024.

La giornata, all’insegna di una grande festa per appassionati e addetti del settore, ha visto anche la presenza di una delegazione del Comune di Fano capitanata dal vice sindaco Cristian Fanesi, le cui deleghe in giunta riguardano tra l’altro proprio il Governo del Territorio. Un momento che ha visto quindi la vicinanza degli organi istituzionali anche per ribadire l’attenzione al territorio e alla sua economia, visto che questi appuntamenti si prefiggono di fare sinergia tra realtà produttive, ma anche tra territori legati quotidianamente da rotte e scambi commerciali.

Le parole di Angelo e Giacomo Piolanti: “Siamo particolarmente soddisfatti della partecipazione e dell’entusiasmo dimostrati dalle piccole e grandi aziende del settore” – commenta Angelo Piolanti, che insieme al fratello Giacomo guida l’azienda di famiglia creata più di 40 anni fa dal padre Livio Piolanti (che oggi ricopre la carica di presidente del Gruppo).

In questi anni di profonde trasformazioni del settore – continua – sia dal punto di vista tecnologico dei mezzi sia dal punto di vista del modello di business che impone grossi cambiamenti alle aziende commerciali, è bello vedere come anche la compresenza, il fattore umano, sappia ancora essere un elemento necessario”.

Per stare al passo con i tempi, la “digitalizzazione” dei dealer e dei processi non solo interni, ma anche relativi al contatto con i clienti, è fondamentale e cambierà sempre di più le modalità di vendita anche nel settore dei veicoli industriali – spiega Giacomo Piolanti, responsabile oltre che della gestione dell’azienda anche delle vendite dei veicoli allestiti per il calcestruzzo – “ma la formula vincente si ottiene riuscendo a miscelare un “mix di elementi”, senza tralasciare alcuni aspetti del nostro mestiere forse più “analogici”, ma che ancora sono fondamentali per condividere, per scambiarsi opinioni e soprattutto per riuscire a guadagnare la fiducia dei clienti. Proprio come dimostra questo evento”.

Clienti – conclude Angelo Piolanti – che non stanno semplicemente “comprando un veicolo”: questi mezzi non sono solo uno “strumento”, sono proprio il cuore del loro lavoro. Dalla loro scelta e dalla loro affidabilità dipendono gli stipendi che sostengono le famiglie, il mutuo della casa o gli studi dei figli; dipende il riuscire o meno a rispettare scadenze di lavoro stringenti; ne dipende il grado di stress mentale e fisico che alcuni lavori comportano, specialmente passando le giornate sui mezzi pesanti, sui truck stradali e sugli escavatori. Saper essere al fianco di chi lavora in questo settore non significa solo vendergli qualcosa, significa aiutarlo a rendere più sicura, serena e affidabile la propria attività”.

In ultimo i due titolari hanno voluto esprimere anche gratitudine nei confronti della “macchina organizzativa”: “Siamo orgogliosi dell’impegno dimostrato dai nostri collaboratori, che hanno studiato nei minimi dettagli questo evento, con tanto entusiasmo ed attenzione. Il preparare tutto al meglio per noi vuole essere anche una forma di grande rispetto verso la clientela del nostro settore, e se guardiamo alla nostra storia, anche questo è un elemento che ha contribuito al nostro successo”.

La famiglia Piolanti ringrazia tutti coloro che hanno partecipato, coloro che ci seguono attraverso i social e tutti i collaboratori e fornitori del Gruppo Piolanti”.

calendar_month

a cura di Redazione Logistica e Trasporti