Ricarica senza emissioni: STILL e il progetto di degassing per NOVA ROTORS

STILL, azienda di riferimento nella fornitura di sistemi e attrezzature per l’intralogistica, ha supportato Nova Rotors, azienda veneta specializzata nella costruzione e vendita di…

STILL, azienda di riferimento nella fornitura di sistemi e attrezzature per l’intralogistica, ha supportato Nova Rotors, azienda veneta specializzata nella costruzione e vendita di pompe monovite, pompe a statore flottante e twin screw in un importante progetto di ottimizzazione delle attività di logistica. Il progetto ha previsto l’installazione di un innovativo sistema di degassing per la ricarica dei mezzi.

Fondata nel 1990 a Sossano (Vicenza), Nova Rotors offre un’ampia gamma di prodotti distribuiti in tutto il mondo che vengono applicati nei più svariati settori: dalla depurazione acque all’industriale in generale, dall’enologico all’alimentare, soddisfacendo le più svariate richieste ed esigenze applicative. Negli ultimi anni l’azienda ha registrato un importante processo di crescita a cui si è accompagnata la necessità di efficientare le proprie operazioni di logistica con un’attenzione particolare ai temi della sostenibilità e del risparmio energetico.

L’obiettivo”, racconta Alessandro Girardi, Responsabile Impianti e Macchine di Nova Rotors, “era individuare un unico partner che ci aiutasse a gestire un parco macchine performante e sicuro. Il nostro magazzino conta infatti circa 71 mila referenze ma è caratterizzato, per tipologia di business, da uno spazio ridotto che richiede l’ottimizzazione di tutte le attività”.

Per rispondere al meglio alle esigenze del cliente, STILL ha realizzato per Nova Rotors un progetto strutturato in due fasi. La prima fase ha previsto l’installazione di un innovativo sistema di degassing, un’alternativa sostenibile ai tradizionali impianti di aspirazione per le aree di ricarica che consente di aspirare l’idrogeno durante le operazioni di charging senza “rubare” spazio al magazzino. Il progetto ha inoltre previsto il rinnovamento del parco macchine dell’azienda al fine di ottimizzare la movimentazione delle merci all’interno e all’esterno del magazzino.

L’impianto di degassing è un sistema di aspirazione per stazioni di ricarica dei carrelli elevatori che richiede l’uso di specifici tappi di rabbocco da alloggiare in ogni batteria. Normalmente le operazioni di ricarica di batterie a piombo-acido prevedono la realizzazione di aree separate – preferibilmente areate – proprio a causa delle emissioni che si generano durante la ricarica. Una scelta che può comportare una perdita di spazio per il magazzino e un aumento di costi per l’operatore. Grazie all’impianto di degassing – che collega i carica-batterie al sistema di areazione – è invece possibile ricaricare le batterie delle macchine direttamente nel magazzino, in quanto l’impianto consente di aspirare l’idrogeno durante le operazioni di ricarica.

Il sistema installato nel magazzino di Sossano”, spiega Marco Nori, Referente Commerciale della filiale veneta di STILL, “è la soluzione più versatile, meno invasiva ed economica disponibile sul mercato. L’impianto si basa sull’uso di ventilatori automatici molto piccoli, collegati direttamente al pacco batteria delle macchine, il che permette di avere bassissime portate d’aria ed ampia efficacia di intercettazione dell’idrogeno. I gas aspirati vengono convogliati in sistemi di canalizzazione esterna collegati direttamente a un aspiratore principale che li espelle all’esterno dell’edificio. “La soluzione adottata”, continua Nori, “ha il grande vantaggio di essere modulare, scalabile e potrà essere ampliata”.

La sala di ricarica che proveniva dal vecchio stabilimento era basata su un sistema a cappe, ma non avevamo le portate sufficienti” – ricorda Girardi di Nova Rotors. “Oggi siamo in grado di ricaricare 4 macchine contemporaneamente, tutto a vantaggio dell’efficienza, del risparmio energetico, della sicurezza e dell’attenzione alla sostenibilità”.

Il progetto ha previsto poi l’ottimizzazione del parco macchine di Nova Rotors attraverso la formula del noleggio operativo. “La flotta l’abbiamo definita con il cliente, partendo dai punti di debolezza di quella precedente, che era obsoleta, multimarca, di proprietà e sottodimensionata rispetto alle reali esigenze operative”, spiega ancora Nori.

Le 3 corsie di picking del magazzino sono oggi gestite da 2 commissionatori STILL PXV48 con guida libera e controllo di sicurezza e le 4 corsie con scaffalature porta-pallet sono gestite con 2 retrattili STILL FM-X e, in alcuni casi, anche con i commissionatori. L’area incoming vede protagonisti un frontale da 20 quintali STILL RX20/20 e uno stoccatore EXV12 mentre nel reparto produzione è operativo un frontale da 20 quintali, che insieme ad un transpallet EXH25 supporta le movimentazioni quotidiane. Infine, nel reparto spedizioni agisce uno STILL RX60/50 ideale per la movimentazione dei carichi più gravosi.

La nuova flotta ha portato diversi vantaggi” – racconta Sandro Baldo, Direttore Commerciale di Nova Rotors. “Il noleggio operativo comporta infatti costi certi e full service. Inoltre, essendo monomarca, dialoghiamo con un unico interlocutore. Tutti aspetti che ci permettono di concentrarci sul nostro business senza distrazioni e che, insieme all’installazione del progetto di degassing, ci rendono molto soddisfatti del progetto realizzato da STILL”.

calendar_month

a cura di Redazione Logistica e Trasporti